Recent Posts

Progetto per un centro benessere SPA

Progetto per un centro benessere SPA

Vi presento il mio nuovo progetto, vincitore del I° premio al concorso su GoPillar per la riqualificazione di un fienile in un centro benessere (SPA).   Questa la richiesta del committente, il gestore di un agriturismo a Monte San Pietro (Bo): Riqualificare un fienile per […]

Truffa cinese agli interior designer

Truffa cinese agli interior designer

A fine luglio mi contatta tramite Linkedin una ditta cinese che vuole un progetto di interior design per 15 cottages. Ovviamente ero felicissima per quella che pensavo potesse essere l’occasione di una vita, ma sai come si dice: “se è troppo bello per essere vero, probabilmente è […]

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Oggi voglio continuare il filone dei mobili vintage,

ho trovato così tanti arredi bellissimi

che è stato impossibile metterli tutti in un solo articolo.

Perciò proseguo con librerie e mobili bar.

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Ecco alcune piccole librerie vintage,

che all’occorrenza si trasformano in scrittoi.

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Ci sono poi librerie più grandi, con una parte “a giorno”

e una parte contenitiva, chiusa da ante o cassetti.

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

 

Mobili vintage: librerie e mobili bar

E poi le classiche librerie anni ’50-’60 a parete,

con montanti in legno o ferro.

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Queste come librerie, sono decisamente più importanti,

per le dimensioni che hanno,

ma tutte molto belle e particolari.

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Passiamo ora ai mobili bar vintage.

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Li trovo così eleganti

ma soprattutto sono facili da inserire anche in un contesto moderno.

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili barMobili vintage: librerie e mobili bar

Mobili vintage: librerie e mobili bar

Nel prossimo articolo ti mostrerò come ho usato

i mobili vintage per arredare una casa.

 

Per gli amanti del vintage ci sono due o tre siti che voglio consigliare:

Pamono;

Manomano;

Etsy;

– e ovviamente Subito

E a te, piacciono gli arredi vintage?

Vuoi un aiuto per arredare la tua casa? Contattami.

Mobili vintage: credenze e cassettiere

Mobili vintage: credenze e cassettiere

In questi giorni ho riscoperto il mondo dei mobili vintage. Non avevo ancora arredato una casa con questo stile, che devo dire mi piace sempre di più! In questo post ti mostrerò credenze e cassettiere vintage, dallo stile svedese al mid century. Cominciamo con delle […]

Arredo da giardino? Si ma col pallet

Arredo da giardino? Si ma col pallet

Quando arriva la bella stagione sono sempre alla ricerca di idee per arredare il mio giardino, il legno dei pallet è uno dei miei materiali preferiti, perché oltre ad essere gratis è molto versatile e ti permette di creare in tanti stili diversi, dal rustico […]

Specchio, specchio delle mie brame, qual’è il più bello per il mio reame?

Specchio, specchio delle mie brame, qual’è il più bello per il mio reame?

Oggi ti racconto le ultime tendenze per gli specchi.

Che sia per l’ingresso, per il bagno o la camera da letto

devi trovare qualcosa che valorizzi l’ambiente e che si adatti ai mobili che hai già.

Cominciamo con gli specchi senza una cornice,

ma con quel dettaglio che gli da personalità…

Specchio senza corniceSpecchio senza cornice

Specchio senza corniceSpecchio senza cornice

Specchio senza corniceSpecchio senza cornice

Specchio senza corniceSpecchio senza cornice

Specchio senza corniceSpecchio senza cornice

Specchio senza corniceSpecchio senza cornice

Specchio senza corniceSpecchio senza cornice

Specchio senza corniceSpecchio senza cornice

Si continua con una cornice che delinea appena il bordo dello specchio,

per uno stile minimal.

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Specchio cornice minimalSpecchio cornice minimal

Passando per specchi dallo stile moderno,

con giochi di intrecci sulla cornice.

Specchio cornice modernaSpecchio cornice moderna

Specchio cornice modernaSpecchio cornice moderna

Specchio cornice modernaSpecchio cornice moderna

Specchio cornice modernaSpecchio cornice moderna

Specchio cornice modernaSpecchio cornice moderna

Specchio cornice modernaSpecchio cornice moderna

Specchio cornice modernaSpecchio cornice moderna

Specchio cornice modernaSpecchio cornice moderna

Ci sono poi dei bellissimi specchi con una cornice “di spessore”,

più classici, a volte un po’ leziosi.

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

Specchio cornice spessoreSpecchio cornice spessore

E finiamo con gli specchi dalle forme particolari, semplici ma d’effetto,

con uno stile rétro.

Specchio forma particolareSpecchio forma particolare

Specchio forma particolareSpecchio forma particolare

Specchio forma particolareSpecchio forma particolare

Specchio forma particolareSpecchio forma particolare

Specchio forma particolareSpecchio forma particolare

Specchio forma particolareSpecchio forma particolare

Specchio forma particolareSpecchio forma particolare

Specchio forma particolareSpecchio forma particolare

Specchio forma particolareSpecchio forma particolare

Specchio forma particolareSpecchio forma particolare

Specchio forma particolare

Hai bisogno di aiuto per progettare una stanza della tua nuova casa?

Acquista il pacchetto “Interior” oppure contattami

per un preventivo personalizzato.

Interior designer gratis? Ti spiego perché…

Interior designer gratis? Ti spiego perché…

Interior designer gratis? Ti spiego perché… Spesso, quando dico a qualcuno che sono un’ arredatrice d’interni mi guarda e pensa che ha fatto fatica a pagarsi la casa figurati se può permettersi un arredatore… Beh non è così. Io non sono una spesa ma una risorsa! […]

Colorare le perline in legno delle pareti

Anche tu in qualche stanza della casa hai un rivestimento fatto con le perline in abete? Se sei stanco dell’effetto baita che il legno da alla stanza niente paura, basta una mano di pittura e il risultato sarà sorprendente… Questo lavoro è stato realizzato da […]

Ristrutturare il bagno: quanto costa?

Ristrutturare il bagno: quanto costa?

Hai voglia di ristrutturare il bagno ma vorresti un’idea di quanto costa?

Ti fornirò un vademecum di quello che devi chiedere per essere sicuro di non avere sorprese ed un esempio dei costi che queste lavorazioni hanno, per districarti tra le tante opzioni presenti sul mercato.

La prima cosa da sapere se vuoi ristrutturare il bagno è che sicuramente vale la pena rifare tutti gli impianti, in quanto già dopo 30 anni le tubazioni di adduzione dell’acqua e gli scarichi hanno bisogno di manutenzione. Possiamo quindi approfittarne per rendere il bagno più funzionale e spostare nella posizione ottimale i sanitari.

Altro lavoro che si rende necessario quando si ristruttura il bagno, è sostituire il vecchio termosifone, che quasi sicuramente si trova nella nicchia sotto la finestra, con uno scaldasalviette, andando a tamponare il foro sotto la finestra e ottimizzando quindi l’efficienza energetica della parete.

Vediamo assieme le voci che devono esserci in un preventivo per ristrutturare il bagno ed essere sicuri che sia tutto compreso:

1. Messa in sicurezza e pulizia del cantiere: quasi sicuramente i lavori verranno realizzati con persone che vivono all’interno dell’abitazione, quindi diventa particolarmente importante che l’impresa che esegue i lavori dedichi del tempo per la protezione delle zone di passaggio e per la pulizia sia dell’interno dell’abitazione che delle zone esterne. Soprattutto se siete in condominio dovete fare in modo che le parti comuni restino pulite, così da non recare disturbo agli altri condomini. €/a corpo 300,00

2. Demolizione delle superfetazioni: si intende la demolizione ma principalmente il costo per lo smaltimento in apposita discarica dei mobili, dei sanitari, delle rubinetterie e del vecchio box doccia. €/a corpo 200,00

3. Demolizione della pavimentazione e del sottostante massetto: dobbiamo eliminare lo strato che copre i vecchi impianti per portarli alla luce e poterci lavorare, compreso lo smaltimento dei materiali di risulta. €/mq 26,00

4. Demolizione dei rivestimenti: si intende lo smantellamento delle vecchie piastrelle che rivestono il bagno e del collante, compreso lo smaltimento dei materiali di risulta. €/mq 13,00

5. Rasatura delle pareti: una volta tolte le vecchie piastrelle dobbiamo riportare l’intonaco ad uno stato ottimale che consenta di procedere con la posa delle nuove, o che permetta di tenere le pareti con il solo intonaco. L’incidenza è di circa il 20% se ripiastrelliamo tutto, 40% se abbassiamo l’altezza del rivestimento. €/mq 25,00

5. Chiusura della nicchia del termosifone e intonacatura. €/a corpo 250,00

6. Assistenza muraria: si tratta dell’esecuzione delle tracce sulle murature per la posa a parete delle nuove tubazioni per l’acqua, di nuove tubazioni corrugate, scatole per le prese elettriche e scatole di derivazione. €/a corpo 300,00

7. Modifica della braga: se volete passare a dei sanitari sospesi o a filo muro si renderà necessario lo spostamento dello scarico del w.c..  €/a corpo 260,00

8. Realizzazione nuove schermature: comprende la fornitura e la posa delle nuove tubazioni in multistrato a pinzare, i nuovi scarichi e le chiavi di arresto, nonché delle cassette di scarico dei w.c. (lavabo, water, bidet, doccia e se presente lavatrice). €/cadauno 260,00

9. Modifica dell’impianto di riscaldamento: consiste nella modifica della posizione del termosifone comprensiva dello smontaggio del vecchio e montaggio del nuovo scaldasalviette. €/a corpo 200,00

10. Realizzazione del nuovo massetto: per spessori fino a 5 cm, massetto in sabbia-cemento. €/mq 26,00

11. Assistenza con personale: per il carico di tutti i materiali acquistati, dal piano stradale all’interno dell’abitazione e lo scarico del materiale di risulta, che può essere fatto a mano o con l’ausilio di un argano. Si tratta di una voce molto importante, vi troverete altrimenti con i materiali in strada e nessuno che vi aiuti a portarli dentro…. €/a corpo 320,00

12. Malta bicomponente elastica a base cementizia (tipo Mapelastic): si tratta della stesura della guaina per l’impermeabilizzazione delle pareti della doccia o vasca, due mani + rete. €/mq 33,00

13. Posa in opera dei pavimenti: si intende la sola posa senza l’incidenza dei materiali di consumo quali colla stucco e distanziatori, per piastrelle con dimensioni minime 20×20 massime 60×60. Più è grande il formato delle piastrelle e più costa la posa, lo stesso vale per la posa dei formati piccoli o del mosaico che costa di più. €/mq 26

14. Posa in opera dei rivestimenti: in linea generale vale lo stesso che per i pavimenti. €/mq 29,00

15. Posa e collaudo degli apparecchi: wc, bidet, lavabo, piatto doccia o vasca e relative rubinetterie. Per i mobili bagno o i box doccia la posa dovrà essere quantificata in base alla tipologia ed alla dimensione degli stessi. €/cadauno 70,00

Ristrutturare il bagnoRistrutturare il bagno

Tengo a precisare che:

i prezzi variano da regione a regione, da zona a zona, da impresa a impresa, parliamo di costi medi che ti danno un’idea di spesa, io lavoro in Veneto nella prima periferia di Padova;

– le singole lavorazioni possono costare anche la metà se i mq da realizzare aumentano, ovviamente l’incidenza delle spese fisse per un impresa è diversa se deve posare 6 mq di pavimento o 60 mq;

– io non faccio mai realizzare tutte le lavorazioni alla stessa persona, chi fa un po’ di tutto generalmente fa tutto male, dal mio punto di vista il muratore si occupa dei muri, l’idraulico dei tubi ed il posatore della posa delle mattonelle. Vale la stessa regola dei ristoranti: se vai a mangiare pesce in un posto che fa anche carne e pizza sai che la qualità e soprattutto la ricercatezza dei piatti non può essere la stessa di uno che concentra i propri sforzi solo su un tipo di materia prima, ma esistono sempre le eccezioni;

– una grande incidenza sul prezzo finale è data dai materiali scelti, ovviamente puoi scegliere una mattonella da 5  €/mq o da 500, lo stesso vale per sanitari e rubinetterie, l’importante è ricordare che meno costa il materiale e più deve essere bravo  chi lo posa;

meno modifiche fai in corso d’opera e migliore sarà il risultato finale, le modifiche fatte di fretta in fase esecutiva non consentono al tecnico di fare ogni valutazione necessaria e darti il giusto consiglio, o semplicemente è più facile che sfugga qualche dettaglio;

diffidate di chi fa un preventivo senza il sopralluogo, per prendere visione dello stato dei luoghi, fare le misure e qualche foto.

Ristrutturare il bagnoRistrutturare il bagno

Su questo tipo di interventi è conveniente il chiavi in mano per una serie di motivi:

– la possibilità di avere un unico referente e quindi un unico responsabile di tutte le opere realizzate;

– per usufruire dell’IVA al 10% c’è bisogno che l’impresa fornisca materiale e manodopera, difficilmente un posatore per il regime fiscale in cui rientra si farà carico di acquistare e pagare il materiale;

– i tempi di realizzazione,  se non sei del mestiere (e anche quando lo sei, a volte) è difficile coordinare le maestranze e quindi avere dei tempi di realizzazione certi, con un unico referente puoi fissare un termine per la consegna e concordare delle penali in modo da avere meno disagi possibili e concludere tutto al massimo in 10 giorni;

l’assistenza alla scelta: quasi sempre un’impresa che fa il chiavi in mano ti affiancherà un tecnico che ti fornirà un progetto e ti potrà consigliare sia sul design che sulla qualità dei materiali, non vorrai certo rischiare di rifare il bagno e poi vedere che il lavandino è posizionato male e si fa fatica a passare…

Prendiamo ad esempio il classico bagno 3×2, altezza interna e dei rivestimenti m 2.80, in un immobile costruito tra gli anni ’70 e ’80. Il costo totale comprensivo di materiale, manodopera e della parcella del personale tecnico che seguirà i lavori va dai 7.000 ai 9.000 €, ma ribadisco che è solo un costo indicativo, con materiali di buona qualità ma non di lusso.

Se vuoi un preventivo su misura per la ristrutturazione del bagno contattami, dopo il sopralluogo preliminare,  ti fornirò un preventivo chiavi in mano, un progetto preliminare con i materiali da te scelti ma soprattutto non dovrai più preoccuparti di niente!!

Rinnovare la cucina colorando le piastrelle

Mia suocera in cucina aveva delle piastrelle ormai datate, scheggiate e crepate, ma cambiarle avrebbe voluto dire togliere la cucina e smantellare tutto con un costo non indifferente. Così le ho proposto di colorarle… All’inizio era un po’ diffidente ma una volta visto il risultato […]