Recent Posts

Arredamento in stile inglese

Arredamento in stile inglese

Ho scelto un arredamento in stile inglese per la casa di Giulio e Daniela che dovevano finire di arredare la zona giorno; pareti verdi a contrasto con la carta da parati in bianco e nero. Il budget era risicato quindi ho cercato di usare mobili Ikea, 

Relooking in stile contemporaneo

Relooking in stile contemporaneo

Marianna mi ha chiamato per un relooking in stile contemporaneo della zona giorno. Mi ha chiesto se possibile, di inserire nel progetto dei mobili antichi che possedeva già. Aveva in programma una ristrutturazione che includesse il grande ingresso nel soggiorno, ed era prevista la demolizione 

10 consigli per non sbagliare cucina

10 consigli per non sbagliare cucina

Quando entro nelle case, molte volte c’è già la cucina e nonostante

sia stata scelta dai clienti stessi, è una delle prime cose che vogliono sistemare.

Ecco quindi 10 consigli per non sbagliare cucina e non avere ripensamenti:

NON LIMITARTI AL PROGETTO DELLA CUCINA.

Nella maggior parte della case la zona giorno è open space e quando

si progetta questo spazio, non ci si può limitare alla sola cucina.

E’ fondamentale avere una panoramica di come arredare l’intero ambiente,

altrimenti ti troverai con dei bei pezzi che però non sono in sintonia tra loro.

Non avrai mai un interno accogliente e armonico se non hai le idee chiare fin da subito.

SCEGLI LO STILE CHE TI PIACE MA CHE SI ADDICA ALLA CASA.

Altra cosa che ritengo fondamentale in un progetto,

è il rispetto dello stile originale della casa.

Un edificio anni ’70, con cornici in gesso sui soffitti e pavimenti

in marmo, non lo arrederei in stile country.

Il miglior modo di valorizzare una casa è rispettarne la personalità.

ATTENZIONE AD USARE LA FINITURA DEL MOMENTO.

Tra i 10 consigli per non sbagliare cucina di sicuro un discorso particolare

bisogna riservarlo alla finitura delle ante.

Quando una cucina è destinata ad essere identificata con l’anno preciso

in cui è stata costruita, quasi certamente ti stuferà in tempi record.

CERCA UN PROGETTO NON UNA COMPOSIZIONE.

La differenza? Un progetto tiene conto dell’ergonomia, della simmetria,

dell’illuminazione e non ultimo dell’estetica dell’ambiente.

Progettare non significa riempire uno spazio con dei moduli standard,

ma soddisfare le tue esigenze coniugando stile e praticità d’uso.

LE ABITUDINI CAMBIANO, ANCHE IN CUCINA!

 

Con l’arrivo di alcuni elettrodomestici le abitudini in cucina sono cambiate:

ad esempio non vedo più così necessario inserire lo scolapiatti nei progetti,

a meno che il cliente non lo chieda espressamente;

altro esempio potrebbe essere il lavello ad una vasca che è più comodo,

di uno con due vasche, se non lavi le stoviglie a mano.

Domandati se ti serve o se lo compri perché “così fan tutti”…

IL RIVESTIMENTO SI POSA DOPO AVER MONTATO LA CUCINA.

 

So che probabilmente il tuo piastrellista non è del mio stesso parere,

ma posare il rivestimento dopo aver montato la cucina,

anche se richiederà un lavoro più accurato, ti permetterà

di nascondere eventuali imperfezioni ed avere un risultato decisamente più pulito.

LA CUCINA DEVE ESSERE ILLUMINATA ADEGUATAMENTE.


Per ogni cucina c’è bisogno della giusta soluzione di illuminazione.

Le plafoniere di solito sono le meno indicate anche se le più comuni.

Meglio optare per qualcosa di modulabile e magari anche direzionabile.

ANCHE IL FRIGO FA PARTE DELLA CUCINA, NON METTERLO IN UN ANGOLO.

 

Di solito succede con il frigorifero a libera installazione, viene buttato alla fine

della cucina senza niente sopra che lo aiuti ad integrarsi con il resto.

Soprattutto quando la differenza di altezza è evidente, bisogna inglobare il frigo,

magari con un pensile o una mensola sopra e lateralmente.

ANCHE GLI ACCESSORI HANNO UN’IMPORTANZA FONDAMENTALE.

 

Uno dei grandi limiti dei cataloghi di cucine è la scelta delle maniglie,

pochissimi produttori di cucine propongono ad esempio maniglie e rubinetterie dorate,

anche se in questo momento sono molto apprezzate.

Ma internet serve proprio a questo, quindi non ti accontentare!

LA CUCINA DEV’ESSERE FINITA.

 

Il tubo della cappa dev’essere mascherato adeguatamente,

è importante prevedere dei riempitivi all’inizio e alla fine delle cucina

per compensare eventuali imperfezioni delle pareti,

una cucina country deve avere la cornice,

non ci devono essere spazi lasciati vuoti senza un motivo.

 

Fai attenzione perché ogni dettaglio dev’essere stato studiato,

prima di poter essere realizzato.

 

Se hai bisogno di aiuto per progettare la tua nuova cucina o vuoi fare un restyling?

Scrivimi per avere un preventivo personalizzato, oppure chiamami.

Il primo sopralluogo è gratuito e ti serve a conoscermi

e capire se sono la persona adatta a te.

Regali utili ed ecosostenibili

Regali utili ed ecosostenibili

Mai come quest’anno il diktat per i regali di Natale è uno solo: regali utili ed ecosostenibili. La prima idea che trovo molto carina e utile sono i detersivi ecologici in tabs. Everdrop propone dei kit di detersivi per la casa e per il bucato, 

Interni industrial chic

Interni industrial chic

Fabio e Michela mi hanno chiesto un progetto di restyling d’ interni in stile Industrial chic. Quando hanno visto il progetto se ne sono innamorati subito e abbiano iniziato assieme a programmare i lavori. I lavori di tinteggiatura, le cornici in gesso e la pietra 

Hack di una credenza in pino

Hack di una credenza in pino

Oggi voglio mostrarti l’hack di una credenza in pino che ho acquistato “per errore” su Amazon.

Per prima cosa ho tolto cerniere e maniglie ed ho chiuso i buchi con lo stucco.

Ho dipinto il legno con il colorante nero (volevo un colore che non facesse spessore ma impregnasse il legno).

Una volta che il colore si è asciugato completamente ho passato una mano di cera nera Vintage Paint.

Ho carteggiato i bordi per tirare fuori il colore del legno solo in alcuni punti,

per finire ho passato una mano di Ceralegno di Veleca.

Sempre su Amazon ho trovato le maniglie della MOOD.SC in ottone

mentre al Brico ho preso le cerniere dorate a scomparsa.

E questo è il risultato del mio hack di una credenza in pino.

La credenza è larga 92 cm, profonda 43 cm e alta 84 cm e puoi acquistarla su Subito.

Se anche tu vuoi realizzare l’Hack di un mobile, vecchio o nuovo che sia,

ma non sai da dove iniziare, contattami!

Posso aiutarti ad ottenere il risultato più adatto allo stile della tua casa.

Mini-case Airstream & Co.

Mini-case Airstream & Co.

Mini-case Airstream & Co. sono un modo di vivere alternativo, per chi sogna una vita più sostenibile a contatto con la natura, magari in riva al mare in cima ad una montagna o perché no, sempre in viaggio… In questo post voglio mostrarti alcuni esempi 

Ristrutturazione in stile country chic

Ristrutturazione in stile country chic

Andre e Sabiha mi hanno chiesto un progetto per la ristrutturazione in stile country chic della loro nuova casa, i punti fermi erano: arredi colorati per lei, legno di recupero per lui; l’inserimento di una panca nella zona pranzo; camino o biocamino. PIANTA PIANO TERRA 

Materiali antichi: il Cocciopesto

Materiali antichi: il Cocciopesto

Se c’è una cosa che adoro sono i materiali antichi come il Cocciopesto,

quelli con una storia alle spalle, quelli che dopo 100 anni sono più belli che appena fatti.

Il Cocciopesto è prima di tutto un materiale completamente naturale,

ricavato dalla frantumazione di coppi, mattoni e vasellame in cotto, in aggiunta a calce e sabbia.

E’ un intonaco già colorato, che non necessita di ulteriore tinteggiatura,

con delle colorazioni che variano dal giallo pallido al rosso carico, le tonalità del cotto.

L’intonaco di Cocciopesto, essendo un intonaco a base calce è particolarmente indicato

per l’uso su murature umide, viste le ottime capacità igroscopiche e traspiranti,

non a caso è utilizzato nella maggior parte delle facciate a Venezia.

Il Pastellone è un tipo di pavimentazione continua in cocciopesto,

particolarmente resistente, dall’aspetto liscio e totalmente impermeabile.

Il battuto di Cocciopesto o Pastellone è la base per il Terrazzo alla Veneziana,

che prevede l’inserimento, nell’ultimo strato della lavorazione, di piccoli pezzi di marmo.

Il primo grande pregio di questi pavimenti è l’elasticità:

originariamente venivano posati su solai in legno, soggetti quindi a continui assestamenti.

Il secondo grande pregio è la durata:

il terrazzo alla veneziana si può ripristinato più volte, è quindi quasi eterno se mantenuto costantemente.

Il terzo pregio che ha questo materiale è lo stile: illimitato

Se sei interessato ad altri post come questo, leggi “Materiali antichi: il cotto“.

Vorresti utilizzare il Cocciopesto per realizzare i dettagli della tua nuova casa?

Contattami per un preventivo personalizzato.

Relooking appartamento maschile

Relooking appartamento maschile

Nicola mi ha chiamato per fare un relooking del suo appartamento decisamente maschile, ispirandomi agli arredi già presenti, dal forte carattere e vintage. Le richieste per la zona giorno erano: – creare un ingresso con guardaroba; – valorizzare la zona giorno e la zona pranzo,